Mondiali di sci d’erba, poca fortuna per i ragazzi veneti nel giorno dell’oro di Frau

Poca fortuna per gli atleti veneti nella prima giornata dei mondiali assoluti di sci d’erba a Marbachegg. Nella località svizzera era in programma la supercombinata (superG e slalom) e nessuno dei ragazzi della provincia è riuscito a completare la prova. Rammarico soprattutto per Margherita Mazzoncini: la portacolori dello Sci club Limana aveva il miglior tempo al termine del superG ma è stata squalificata. La giornata degli azzurri è stata illuminata dall’oro di Edoardo Frau: il leader della squadra azzurra, 39 anni, tesserato per l’Esercito, ha conquistato la sedicesima medaglia iridata della sua lunga carriera e il terzo titolo assoluto, nella terza disciplina. Il primo oro fu nel superG di Dizin (Iran) nel 2005, seguito dal metallo più prezioso conquistato in gigante a Goldingen (Svizzera) nel 2011. Ora, arriva il trionfo nella supercombinata.
Frau era partito bene sin dal mattino imponendosi nel superG. Ma il meglio lo ha saputo tirare fuori fra i rapid gates, non proprio la sua specialità d’elezione. Ha confermato la leadership e ha lasciato solo l’argento all’austriaco Sascha Posch e il bronzo all’altro biancorosso Hannes Angerer, rispettivamente distanziati di 12 e 34 centesimi.

Qui il dettaglio delle classifiche.

Ilario Tancon

About the author